come reagire quando un amore finisce come si fa a capire quando un amore finisce ALOPECIA

fare l amore con le mestruazioni si puo rimanere incinta Con il termine  alopecia  si indica il fenomeno il fenomeno di  assenza di capelli in regioni cutanee che normalmente sono caratterizzate dalla presenza di capelli. Questo sintomo viene anche comunemente chiamato calvizia . Il termine deriva dal greco e ha orine nella parola alópecs ( il cui significato è volpe) infatti questa patologia comporta una perdita di capelli a chiazze,  che ricorda il cambio di pelo delle volpi in primavera.

Le alopecie possono essere suddivise in due grandi insiemi:  quelle cicatriziali, suddivise a loro volta in  ereditarie ed acquisite, e quelle non cicatriziali suddivise in ereditarie ed acquisite.

Esistono e al momento sono stati studiati almeno 120 diversi tipi di forme  non cicatriziali, le quali nella maggior parte dei casi hanno origine genetica. Esse solitamente si manifestano in maniera isolata ma in rari casi arrivano a interessare anche altri organi.

Le forme più comuni sono :

- l'alopecia androgenetica, definita anche seborroica
- il telogen effluvium, in tale manifestazione i capelli cadono copiosamente senza formare alcuna chiazza
- l'alopecia psicogena;
- l'alopecia areata, forma nel suo manifestarsi chiazze glabre;
- la tricotillomania, lo spezzarsi volontario dei capelli, comune nei bambini;
- le alopecie da frattura del pelo (pseudoalopecie).

Oltre alla perdita dei capelli raramente si mostrano altri sintomi associati, vi possono essere bruciore e prurito. La perdita avviene negli uomini. Si mostra inizialmente alle tempie o in alternativa al vertice, da qui inizia progressivamente a diffondersi fino ad una quasi totale calvizia (o totale, dipende anche dalle varie forme).

Nelle donne, invece, l'origine la si ritrova nelle regioni frontali, parietali e coronali ma è meno aggressiva della forma maschile, porta infatti più che altro ad un diradamento dei capelli.

da ricondursi ad un evento traumatico, o causato da ustioni, anche di origine chimica.