siti per incontrare donne mature biografia

  • opportuno tenere un diario alimentare della giornata, nel quale ci si deve annotare tutto quello che si è mangiato, dai cenoni agli stuzzichini durante gli aperitivi, per stabilire a livello mentale la differenza fra quella che può essere una fame nervosa (ad esempio dovuta allo stress) e la fame biologica. Questo aiuta senza ombra di dubbio a prevenire ed evitare abbuffate dovute a situazioni stressanti o tristi, a situazioni difficili e che portano rabbia; il diario aumenta quindi quella che è la consapevolezza della propria alimentazione, poiché molto spesso non si presta attenzione a quello che ingurgitiamo.
  • una volta che si sono identificati gli errori alimentari, bisogna equilibrare l'alimentazione portandola ad essere più sana e corretta, introducendo cibi ricchi di acqua, naturali e freschi che consentano all'organismo di perdere il gonfiore accumulato in anni e mesi di alimentazione errata. Questo non vuol dire non concedersi di tanto in tanto quegli sfizi alimentari di cui parlavamo prima, ma appunto perché sono sfizi e gratificazioni non vanno assunti con regolarit: l'aiuto di uno specialista dietologo sarà sicuramente quello di riuscire ad inserire questi cibi in una dieta equilibrata.
  • privarsi infatti completamente di cibi dolci, eliminando magari anche pane e pasta, non garantisce necessariamento il perdere peso: bisogna invece arrivare a dosare con intelligenza ed in maniera sana le porzioni, distribuendo il cibo lungo l'intero piatto ed ingannando così il cervello. Altro modo per ingannare la mente e la psiche è quello di masticare molto il cibo, di tagliarlo in piccoli bocconi, di utilizzare piatti più piccoli; tutto quello che può farci pensare di stare mangiando di più.
  • prima di andare al supermercato, bisogna "pensare" la spesa, in modo di evitare l'acquisto di cibi ipercalorici come snack e merendine. Una volta al supermercato infatti tutto è studiato per guidarci alla visione di cibi proibiti, che la nostra mente tenderà a volere sempre di più. Se invece si parte già da casa con una lista compilata e studiata, sarà più difficile sbagliare.
  • evitare di pesarsi continuamente poiché la bilancia è fonte di forte ansia per chi è in sovrappeso, e proprio l'ansia è uno dei maggiori nemici di una dieta: bisogna essere in uno stato mentale il più possibile votato al benessere per riuscire nel dimagrire.
  • dedicarsi, almeno un'ora al giorno, totalmente a se stessi: magari coltivando un hobby, o semplicemente facendo il bagno, un'ora di sport come lo stretching o anche solo una passeggiata. Per dimagrire non è necessario seguire diete fereee o passare ore ed ore in palestra: è, come già detto, importante essere psicologicamente in pace ed in armonia con se stessi, tenendo la mente impegnata e pensando ad altro.
  • incominciare a pensare a come preparare i piatti scenograficamente: un piatto bello esteticamente, anche se composto da frutta, verdura (o comunque da cibi sani), può darti la stessa gioia e gratificazione del mangiare un pasticcino o delle patate fritte.

siti per incontrare donne mature psicologia incontra gente gratis senza registrazione Ricordarsi che la chiave giusta del successo è quindi nella mente e nel proprio pensare positvo
Pensare, pensare, pensare all'alimentazione: prima di cadere nella tentazione di uno spuntino fuori pasto, prima di ordinare al ristorante primo, secondo, contorno e dolce, ai vantaggi che un'alimentazione controllata e sana pu portare a noi stessi. E non lasciarsi demoralizzare se ogni tanto ci si concede qualche tentazione (capita a tutti!!!) ma ragionare sempre e comunque con ottimismo.

dieta
dieta
dieta

Hotel e alberghi in cui alloggiare